Preventivi Mutuo - Trova e Confronta i Mutui Online più convenienti

Perchè un Preventivo Mutuo Online?

Freccia Preventivi MutuiVelocità e trasparenza:
Perchè tramite il nostro strumento potrai comparare in pochi secondi mutui di 40 banche differenti, selezionandoli per Taeg e trovando quello più conveniente per le tue esigenze.

Freccia Preventivi MutuiGratuità:
Potrai confrontare in modo completamente gratuito i mutui di 40 banche differenti, avendo inoltre sempre gratuitamente la consulenza e l'assistenza personalizzata.

Freccia Preventivi MutuiConvenienza:
Grazie alle convenzioni con le più importanti banche italiane e non solo è possibile avere le migliori condizioni di mutuo: spread, ISC (Taeg) o tasso a regime.

 

Lo strumento che trovi in questa pagina effettua un confronto e il calcolo del preventivo del mutuo nelle diverse tipologie a tasso fisso , a tasso variabile, misto (cioè variabile e fisso) e con cap (cioe variabile ma con un tetto massimo di quota interessi).

Il mutuo che richiederai dovrà avere queste modalità:
- Acquisto Prima Casa;
- Acquisto Seconda Casa;
- Surroga (Cambia mutuo a spese zero);
- Surroga + Liquidità;
- Sostituzione + Liquidità;
- Ristrutturazione Casa;
- Completamento Costruzione;
- Liquidità;
- Consolidamento debiti

 

Mutuo per Prima CasaL’ acquisto della prima  casa è una operazione importante, soprattutto in termini economici, in quanto il più delle volte è necessario rivolgersi ad un istituto di credito per poter ottenere lo stanziamento di un prestito che copra l’ammontare delle spese.

In Italia il 99% dei mutui richiesti per l’acquisto della  prima casa sono erogati dalle banche, che in un certo senso ne detengono il monopolio in questo settore, stabilendo le regole modi di erogazione
. La concorrenza in questo settore è molto bassa, e di conseguenza è solo il consumatore, che in base al proprio spirito di analisi, può trovare l’offerta per lui più vantaggiosa, confrontando i preventivi che gli verranno proposti. Lo scopo primario è quello  di risparmiare sugli interessi del mutuo, conseguendo delle rate più basse.


La rata del mutuo per l`acquisto della prima casa va fissata nel momento in cui si sottoscrive  il mutuo, ma diversi istituti di credito, consentono di apportare delle modifiche nel corso della restituzione del prestito, consentendo di modificare l`importo della rata del mutuo.

Prima di scegliere il mutuo, oltre a decidere tra tasso fisso e tasso variabile, dovrete  analizzare i tassi di interesse, trovando quello che vi faccia  risparmiare di più (tenete presente che anche uno sbalzo dello 0,25% su un mutuo trentennale di 100.000 euro, presuppone un risparmio di circa 4.000 euro).

I tassi di interesse che si applicano al mutuo per l’acquisto della prima casa , sono sostanzialmente due: tasso fisso e tasso variabile. La rata costante di un mutuo a tasso fisso mette al riparo dalle fluttuazioni del mercato dei tassi interbancari, consentendo di organizzare la propria vita finanziaria. I mutui a tasso variabile sono, invece,  agganciati all`indice Euribor, di conseguenza, come dice la parola stessa, variano in base alle oscillazioni del mercato.


Per valutare la convenienza economica di un mutuo, oltre a calcolare il tasso di interesse è essenziale esaminare tutte le spese secondarie, che , possono variare sensibilmente da banca a banca e rendono difficile una comparazione coerente tra le varie proposte.

E’ consigliabile, avvalersi dell’indicatore sintetico di costo (ISC), presente sul modello Esis messo a disposizione delle banche aderenti al Codice di Condotta Europeo per i Mutui Casa, che specifica il costo reale del prestito. Altri costi aggiuntivi, attinenti a quelle voci che vanno aggiunte alle altre note di spesa, gravano significativamente sul costo totale, e sono: le spese incasso rata (da 1 a 3€), le spese di assicurazione e le spese di gestione pratica mutuo.

Bisogna calcolare, inoltre, le spese definite una-tantum, quali, , le spese di Istruttoria, le spese delle perizia, le spese notarili, l’imposta sostitutiva pari allo 0,25% sull’importo erogato per mutuo prima casa, o 2% per mutuo seconda casa, il preammortamento tecnico e le spese di assicurazioni facoltative.